Progettazione di un programma e controllo

Lunedý, 1 Marzo 2004

OBIETTIVO DELLA LEZIONE
Capire come si scrivono programmi corretti, leggibili, portabili e di facile manutenzione.
Capire il controllo di programma
Inciampo

ALCUNE REGOLE DI BUONA PROGRAMMAZIONE



La schematizzazione a blocchi

Inciampo

ESPRESSIONI ed ISTRUZIONI

Esercizio Istruzioni ed espressioni
Individuate le espressioni e le istruzioni nel codice sottostante
#include <stdio.h>
int main()
{
    char sex;
    int eta;

    printf("Inserire il proprio sesso:\n M sta per maschio:\n F sta per femmina:\n");
    scanf("%c", &sex);

    printf("Inserire l'eta\n");
    scanf("%d", &eta);

    if((sex=='M') || (sex=='m')) printf("Sei un maschio e hai %d anni", eta);
    else printf("Sei una femmina e hai %d anni",eta - 1);   // sconto per signore

    printf("\n\nPremi un tasto per uscire");
    fflush(stdin);
    getchar();   // trucco per far rimanere aperta la finestra di testo
}

Inciampo QUINDI uguaglianza NON E' assegnamento (x==3 NON E' x=3;) Inciampo



Come implementare i blocchi

Esercizio Iterazioni
Sincerarsi che i due blocchi di codice SONO EQUIVALENTI simulando l'output del programma su carta
...
for ( i=1 ; i<=10 ; i=i+1 )
	{
	printf(" Indice = %d" , i);
	}

...
i=1;
while (i<=10)
	{
	printf(" Indice = %d" , i);
	i=i+1;
	}

MORTE!! ..... GOTO NON ESISTE MORTE!!

Tipi di dato built-in

Operatori e precedenze ([unari, binari e ternari], matematici e logici)

Lab

Esercizio 1 (Occupazione in memoria dei tipi di dato)
1) Usando NOTEPAD, creare il file memoria.c copiando il programma nell'esercizio visto a lezione e compilarlo con DEV-C
Verificare cosa cambia sulla macchina in laboratorio rispetto all'esempio visto a lezione
2) Modificare il programma e stampare il CONTENUTO di una cella int, char, long, double come i parametri "%p" "%d" della printf.
Perche' ci sono dentro dei valori se nessuno ha inizializzato le celle?
Cosa significano quei valori?
Esercizio 2 (DEBUG)
1) Debuggare il programma memoria.c verificando con addwatch se le variabili stanno EFFETTIVAMENTE AGLI INDIRIZZI DI MEMORIA stampati nell'esercizio precedente.
2) Se una cella contiene un byte quanto secondo te e' grande la memoria disponibile al programma?
3) E se una cella contenesse invece 32 bit?
Esercizio 3
Usando NOTEPAD, creare il file capitale1.c copiando il programma sotto riportato e compilarlo con DEV-C
E' necessario capire perche' se usiamo il tipo di dato intero per la variabile interesse, il calcolo dell'interesse non avviene in modo corretto
//Capitalizzazione Annua fatta con interi

#include <stdio.h>
#include <stdlib.h>

/* Ecco una definizione di una costante se servisse #define N_MAX 10  */

/* Sin puo' commentare UNA RIGA anche cosi  //mio commento......   */
// ecco qui un esempio


void main()
{
	int conto;
	int interesse;

	// double num_random;

	// il carattere '\n' semplicemente manda a capo
	printf("\n********************************************");
	printf("\n* Capitalizzazione del mio conto corrente\n");
	printf("\n********************************************\n");

	//Stampo le istruzioni per  l'utente
	printf("\nValore del conto all'inizio dell'anno:\n");
	scanf("%d",&conto);
	// Cosa fa scanf?
	// Prende i caratteri che mi passa l'utente prima del suo "enter"
	// li legge come un numero (la modalita' "%d") e li mette
	// all'indirizzo della variabile conto (modalita' &NomeVariabile)
	// INFATTI VOGLIO SAPERE DOVE SCRIVERE il numero dato dall'utente (&conto)
	// e non me faccio nulla di quanto vale il conto adesso (conto)
	// infatti scanf("%d", conto); sarebbe SBAGLIATO!!!!


	printf("\nInserire l'interesse della banca annuale\n");
	scanf("%d",&interesse);

	// faccio notare che questa volta non INIZIALIZZO le
	// variabili perche' me le ha passate proprio l'utente
	// e con scanf ho messo i valori proprio nelle celle di memoria giuste
	// IN UN CERTO SENSO SONO STATE INIZIALIZZATE DALL'UTENTE


	//calcolo il risultato in capitalizzazione annua
	conto = conto * (1 + interesse/100 );

	//Stampo il risultato passando del "buco per interi" %d il VALORE della variabile conto
	printf("\nValore del conto all'FINE dell'anno (CAP. ANNUA): %d \n", conto );

	printf("\n********************************************\n\n");


	// Discussione sul tipo di dato.
	// Ci chiediamo infatti, ma un coefficiente (tipo 0.01) puo' essere
	// rappresentato come un intero (1,2,312, ....) ??
	// Ovviamente no allora FORZO il rapporto di interi venga visto come
	// un numero che possa essere frazionario (il tipo float)
	//	conto = conto * (1 + interesse/100 );  diventa
	//	conto = conto * (1 + (float) interesse/100 );
	printf("\nSe invece il coeffic. \n(1 + interesse/100 ) \n lo uso come un float (doppia precisione)....)\n");
	conto = conto * (1 + (float)interesse/100 );
	//Stampo il risultato passando del "buco per interi" %d il VALORE della variabile conto
	printf("\nValore del conto all'FINE dell'anno (CAP. ANNUA): %d \n", conto );
	printf("\n********************************************\n\n");



}
Esercizio 4
Svolgere gli esercizi contenuti nei due file seguenti (seguire i commenti riportati nei files): Capitale2.c e Capitale3.c.
Esercizio 5: IMPORTANTE (DEBUG)
1) Debuggare il programma Capitale4Bacato.c finche' non sia possibile compilarlo
2) Verificarne il funzionamento (ok si compila, ma produce uscite corrette?).
Esercizio PER CASA
Questo Ŕ un esercizio per casa. E' importante che tu lo svolga PRIMA della prossima lezione. Se hai giÓ finito gli altri esercizi assegnati per oggi pomeriggio, lo puoi iniziare anche ora.
Svolgere gli esercizi contenuti nei seguenti files: Capitale5COMPITO.c, AnniBisestili.c, EquazioniSecondoGrado.c e Media.c.




Informazioni sul sito